[please redial your call (except you don't mind it or give anybody the creeps worrying about hiding that you mind it so nobody's feelings will be hurt)]

Tuesday, 6 December 2016

Lui e l'altro


Lui… Lui ho l’impressione che reciti… Lo capisco dal tono della voce: quando ci prendo il caffè insieme durante la pausa, mica parla così! L’altro invece… L’altro pure recita, certo, ma poiché l’altro è attore – attore nell’anima intendo – recitando non fa nient’altro che essere se stesso! E quindi in realtà è genuino al 100%! Lo si vede dall'entusiasmo con cui si "esibisce": è talmente preso dal suo ruolo, che in quel momento egli è colui che sta interpretando! Inoltre sono giunto alla conclusione che la sua vita - la vita dell'altro - nient'altro deve essere se non un successione ininterrotta di personaggi... All'inizio me lo sono immaginato come un inferno; soltanto poi ho realizzato la ficata della cosa... Il grado di realizzazione di se stessi che così l'altro riesce ad ottenere: un grado sicuramente di gran lugna superiore a quello medio. 

Friday, 6 May 2016