[please redial your call (except you don't mind it or give anybody the creeps worrying about hiding that you mind it so nobody's feelings will be hurt)]

Friday, 20 May 2011

La svolta

La prende e la porta via con sè. Lei ci sta. Viaggiano. In macchina. In questo momento stanno attraversando un cavalcavia. Il panorama è onirico. Sotto c'è il vuoto. Sono pronti a volare: in qualsiasi momento dovessero bussare alla porta, loro saranno già pronti; lo sono ora e hanno capito come rimanere su quest'onda stazionaria. Lei fuma. Lui pure. Fumano. Il fumo non esce dai finestrini perchè stanno guidando una macchina decappottabile, decappottata: il fumo semplicemente vola via da tutte le parti verso la morte termica, irreversibilmente. Ci sono poche macchine, ma la maggior parte di quelle che ci sono li sorpassano: velocità di crociera, non hanno fretta. Si sono già preparati il discorso per quando saranno a faccia a faccia con chi li attende: semplicemente non diranno nulla. Guarderanno diritto negli occhi il loro carnefice. Sono pronti, come un proiettile nella canna della pistola, pronto per essere esploso. Concependo il tempo in maniera relativistica, si potrebbe dire che lo hanno già disinnescato col loro sguardo, col loro mutismo. Poi non rimarrà più niente da fare, solo aspettare...

No comments:

Post a Comment